tra le preoccupazioni del futuro

19/06/11

Dopo una certa età, la gente perde la voglia di ridere, divertirsi, scherzare. Lo vedo chiaramente in ufficio dove l'allegria par merce rara. Io che senza sorriso non so lavorare e, se lo perdo, cambio anche il lavoro, soffro questa cosa. Io non voglio fare a meno di divertirmi, ridere, scherzare, cazzeggiare e fare giochetti stupidi. Senza un sorriso, la giornata non ha senso e non capisco perché certa gente perda la voglia di divertirsi.
Non dico che la vita sia tutto un sorriso e un divertimento, ma senza questi si perde la vita stessa. Poi, forse, il mio modo di divertirmi non piace agli altri, amen. Amici come prima, ognuno trovi il suo divertimento. Ma per favore non perdete la voglia di divertirvi. O, almeno, non fatela perdere a me. So che c'è gente che mi considera poco serio perché mi diverto anche sul lavoro, mi spiace... non rinuncio a divertirmi con le persone con cui devo condividere l'ufficio. E comunque anch'io talvolta perdo il sorriso, capisco che ci sono momenti in cui non si deve e bisogna restar seri, ma santo cielo... perché oltre una certa età si perde la voglia di scherzare?

4 commenti:

Anonimo 20 giugno 2011 00:35  

"Qualcuno e' andato per formarsi,
chi per seguire la ragione,
chi perche' stanco di giocare,
bere il vino, sputtanarsi,
ed e' una morte un po' peggiore."

;-)

Papero

Duca XXI 20 giugno 2011 07:48  

ehum... mi piace come citazione, ma non è che stai un po'... come dire... diventando ripetitivo?!

:-P

Anonimo 20 giugno 2011 14:04  

piu' che altro rincoglionito visto che posto i commenti ai post sbagliati!

mannaggia a te e ai tuoi spunti cretivi del we!

Papero ;-p

Duca XXI 20 giugno 2011 17:29  

ordinarie consequenze della radioattività...

For wayfarers | Per i viandanti

Duke's guests | Ospiti regolari

  © Free Blogger Templates Columnus by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP