schietta verita'

31/10/11

Anche se questa tastiera non ha le lettere accentate, la Verita' della condizione italiana e' ben riassunta in questo articolo: Berlusconi e' una disgrazia per l'Italia, ma ancora peggio e' il fatto che non esista alcuna alternativa che sia anche lontanamente credibile. Potrei dirvi che a me un governo di Mario Monti piacerebbe, ma e' - ahinoi- solo un'ipotesi scolastica, senza vera fattibilita'.
La verita' e' che in Italia non esiste una classe dirigente capace di prendersi delle responsabilita' serie. Bersani ha il terrore di finire al governo, lui vuole che sia Berlusconi a fare il lavoro sporco perche' sa che il PD non avrebbe saputo cosa metterci dentro in quella letterina all'Europa.
E la lista potrebbe esser lunga: sindacati che fan rumore sulle pensioni, ma sui precari tacciono in maniera assordante, un mondo imprenditoriale spaccato in almeno due pezzi (Confindustria e CdO), corporazioni professionali tese a difendere i loro interessi senza mai accettare sacrifici e cosi' via.
La mia opinione che aggiungo all'articolo e' una bocciatura della classe dirigente italiana che ha vivacchiato nelal difesa delle sue posizioni per decenni, cercando di tagliare le gambe a qualunque rimessa in discussione (dal primo Prodi al Renzi di oggi), ma si badi bene che questo e' un limite cultural-generazionale perche' vi invito a leggere com'era il primo governo Prodi per rendervi conto che quella gente che sarebbe l'alternativa futura a Berlusconi era li da tempo immemore e, vera colpa, non hanno mai lavorato per far emergere una nuova classe dirigente. Al contrario, bisogna avere il coraggio di dare una chance anche ai giovani, responsabilizzarli e farli crescere. Meglio rischiare su un giovane senza esperienza che essere certi dei risultati "garantiti" dai vari D'Alema & co.
Buona settimana a voi.

2 commenti:

alsam 31 ottobre 2011 16:11  

Non sono d'accordo. E' vero che l'alternativa non è credibile, ma perché lo può essere un Mario Monti, un Montezemolo o anche un Renzi che si candidi con tutte quelle ottime misure (su alcune ci discuterei bene, però...) e ottiene la maggioranza dei voti e i numeri per governare?
L'alternativa non può essere credibile perchè veniamo anche da 17 anni INCREDIBILI dove gli italiani hanno sistematicamente dato fiducia a berlusconi da una parte e a gente non credibile che gli si è opposta senza costituire una vera alternativa.
Credo che dobbiamo passare per un po' di alternativa non credibile per costituire realmente quella credibile, Rome wansn't built in a day...
Se invece pensiamo che dall'oggi al domani si possa ottenere tutto, non lo otterremo mai.

Duca XXI 1 novembre 2011 22:54  

Beh, in parte è l'onda lunga del fallimento del Prodi 2006-08: allora, poco coraggio e grande confusione han lasciato un segno lungo al di là delle sorti di Prodi, ma hanno incrinato l'intera Sinistra italiana. Anche il fallimento del PD formato Veltroni ha tagliato le gambe a un progetto che quantomeno aveva una visione.
Non ho una soluzione, un Governo tecnico guidato da Monti è qualcosa che mi auspico, anche se non è né una soluzione definitiva né una cosa che mi par realizzabile.
Hai ragione nel dire che l'Italia ha vissuto un ventennio incredibile, ma ho la sensazione che questa "incredibilità della situazione" non sia stata riconoscita da molti a Sinistra e, per questo, non riesca ad essere all'altezza della situazione.
Poi, per carità, è un mio punto di vista...

For wayfarers | Per i viandanti

Duke's guests | Ospiti regolari

  © Free Blogger Templates Columnus by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP