Arroganza PD

11/06/12

Su FB un 'militante PD' come si definisce ha accusato SEL di non essere un partito strutturato ed essere solo pieno di parolai. Premesso che non mi pare un buon modo di parlare di futuri alleati, varrebbe la pena rispondergli che SEL non ha i mezzi (leggi 'rimborsi elettorali') del PD. Viste le vicende come quelle di Penati e Lusi, eviterei di fare questo genere di critiche.

Secondo, ho trovato arrogante che Bersani abbia lanciato le primarie da solo davanti al PD. Ma saranno primarie di partito o di coalizione? Per il candidato premier o anche per i collegi? Con quale programma si candida? E' il candidato del PD tutto intero o di una fazione del PD?

Ultimo punto: ha lanciato il tema delle coppie di fatto che, si badi bene, non significa unioni gay, lui è rimasto apposta sul generico. Varrebbe la pena chiedergli cosa ne pensa il suo vice che ha fatto dell'alleanza con l'UDC il suo progetto politico, e l'UDC non è che sia proprio dell'idea.

Chiudo ricordando una mia personale idea su queste primarie: il rischio che si sta materializzando è che Bersani sfasci il suo stesso partito, per questo auspicavo un'altra candidatura ed un ruolo diverso per il segretario. ma tant'è...

2 commenti:

Anonimo 12 giugno 2012 19:05  

A grandi linee concordo con te Duca. Ma piu' che l'auto-candidatura di Bersano quello che mi preoccupa e' l'assenza del corredo di idee e proposte che dovrebbe sostenere la candidatura.

E' il paradosso: prima si candida il capo a prescindere e poi gli si calano addosso le idee che tirano su piu' alleati e (forse) piu' voti.

Ahi ahi...

-Papero

Duca XXI 12 giugno 2012 22:34  

Hai pienamente ragione: si è candidato, poi si decidono regole e contenuti. No, così proprio non va...

For wayfarers | Per i viandanti

Duke's guests | Ospiti regolari

  © Free Blogger Templates Columnus by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP