E dire che quasi quasi ci avevo creduto

17/10/12

Quando D'Alema aveva annunciato che si sarebbe candidato solo se gliel'avesse chiesto il partito e Bersani gli aveva risposto "io non chiedo niente a nessuno" avevo provato in cuor mio un grande apprezzamento per Bersani. Il segretario diventato autonomo dal suo padre politico e che ha il coraggio di rendersi indipendente.

Subito, oggi, la doccia fredda: dalla promessa di non ricandidare D'Alema, si arriva subito all'immediato testacoda di Bersani che dice "non rottamo nessuno, con D'Alema lavoreremo insieme". Insomma, il segretario diventato grande subito torna sotto al suo padrino politico e si continua come prima...

Spero che un giorno anche quelli del PD si sveglino e inizino a parlare di lavoro, disoccupazione e precarietà più che di rottamazione e di distribuzione di poltrone.

2 commenti:

Duca XXI 18 ottobre 2012 09:16  

http://www.lastampa.it/2012/10/18/italia/politica/pd-anche-d-alema-non-si-candida-Tzz5ZkaTaUel71fGDV7Y7M/pagina.html

Ecco un'altra tappa di questa entusiasmante saga.

Chiamatemi, quando anche quelli là iniziano a parlare di contenuti.

Duca XXI 18 ottobre 2012 16:38  

Continua la saga!

http://www.lastampa.it/2012/10/18/italia/politica/non-mi-volete-piu-votate-bersani-cosi-d-alema-ha-spiazzato-i-renziani-DLfI1F4K0xOK2O58bBEugK/pagina.html

For wayfarers | Per i viandanti

Duke's guests | Ospiti regolari

  © Free Blogger Templates Columnus by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP