Faccio mie

03/10/12

Faccio mie queste parole di un caro amico a cui va la mia stima. Le faccio mie sapendo di essere incapace ad impadronirmene perché non le ho scritte io o, meglio, vorrei essere in quel suo stato in cui arrivo io a scrivere quelle cose. Forse, probabilmente, sicuramente è ancora una mia certa immaturità. O forse è solo parte della parabola di vita che sto vivendo. Beh, poco importa. Spero che i pochi visitatori che passano di qui possano quantomeno fermarsi a leggere queste stesse parole. Fermarsi, leggerle e rifletterci almeno un 5 minuti come sto facendo io ora.

2 commenti:

elimara 3 ottobre 2012 14:08  

Quello che ha scritto il tuo amico mi ha colpita, in senso positivo, e credo che tocchi un punto che molti di noi in questo momento delle nostre vite sentiamo: bisogna riflettere su se stessi e cambiare o migliorarsi, così da avere un rapporto più equilibrato con il mondo che ci circonda. Ci rifletterò su, credo per più di 5 minuti. Sono così stufa del me stessa di adesso, sento che devo iniziare un percorso nuovo, per non perdermi del tutto.
Grazie per averlo postato.

Duca XXI 3 ottobre 2012 16:56  

Son contento ti sia piaciuto. Anche il resto del blog è molto interessante.

For wayfarers | Per i viandanti

Duke's guests | Ospiti regolari

  © Free Blogger Templates Columnus by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP