da riconoscere

14/06/13

Non sono un sostenitore del M5S, ma devo riconoscere che negli ultimi 2-3 mesi sia stato attaccato come nessuno mai, almeno ch'io ricordi. Ogni giorno tutta la stampa riporta una qualche notizia negativa sul M5S. Il campione di questa denigrazione ha un nome: Repubblica.it che prima aveva ogni giorno una notizia negativa su Berlusconi ed ora può invece sfogarsi su Grillo perché Silvio è nel frattempo diventato un amico-alleato.

Il problema è che a Repubblica, il cui progetto editoriale ha una qualità sempre più bassa, è in compagnia di praticamente tutta la stampa, eccetto il Fatto Quotidiano. Ovviamente, anche Corriere, IlGiornale, IlSole24Ore e così via picchiano duro su un movimento la cui prima colpa è quello di essere fatto da persone ingenue.

Un esempio? Una qualunque dichiarazione ambigua del M5S diventa carne da macello per la stampa, mentre il PD incapace di prendere qualunque decisione sugli obiettori di coscienza negli ospedali viene ignorato perché non sta bene far vedere che la nuova DC ha delle esitazioni su temi cruciali, come il diritto all'aborto. E così giù a picchiare su Grillo, i suoi vaffa ed i suoi deputati gestiti dittatorialmente, la mancanza di democrazia e qualunque problema reale viene ingigantito in maniera ora esplicita ora più subdolamente accennata. Al contrario, il PD è diventato un partito normale senza divisioni interne se non normali dialettiche,   il PdL un partito con qualche affaticamento ma resta un grande riferimento e non un partito che ha dimezzato i suoi voti, mentre Scelta Civica... ah lì è meglio non ricordare che da salvezza e garanzia per l'Italia sono diventati un'irrilevante partitino incapace di esprimere una qualunque narrativa politica.

Volete capire la differenza? Nei primi anni '90, l'alleanza con Berlusconi ha fatto sì che Lega e l'ex-MSI venissero sdoganati, almeno per l'elettorato di centrodestra e poco importa che fossero uno marcatamente regionalista-indipendentista e l'altro nazionalista perché in quanto alleati di Berlusconi non si poteva infierire, almeno su un lato avevano le stamp... pardon, le spalle coperte, così la Lega è diventata una normalità della politica italica come i vari La Russa, Gasparri e così via.
Invece, il M5S no ed insidia un mercato elettorale senza avere alle spalle alleati in quella sfera, eccetto il Fatto che in maniera a mio avviso un po' scomposta se ne è fatto paladino.

Soluzioni? Nessuna, tanto è già stato deciso che il M5S deve tornare ad essere al più un partito da 5-7% che in assoluto non mi trova contrario, ma il problema è l'atteggiamento generale perché invece di avere partiti che cercano di riconquistare gli elettori, giocano a denigrare i potenziali concorrenti tagliandogli le gambe.

Chiudo dicendo che non credo che voterò mai M5S, anche se l'ho considerato seriamente visto il comportamento che il PD ha avuto all'interno della coalizione Italia Bene Comune.

6 commenti:

Anonimo 14 giugno 2013 15:42  

Concordo e anche io ho notato il forte e preciso attacco mediatico. D'altra parte chi si pone cosi' fortemente 'contro' al sistema deve anche aspettarsi di essere ostracizzato. Mi stupisce che la risposta del M5S sia spesso il piagnucolare o il vittimismo. Capisco l'inesperienza ma sembrano non essere pronti alla crociata che hanno loro stessi lanciato.

Interessante anche il parallelismo con Lega e MSI, anche se queste ultime due realta' hanno sempre giocato su due tavoli: urla e berciare in piazza ma poi ligia attinenza alle logiche politiche-parlamentari a Roma. Forse anche per questo (oltre che per lo scudo berlusconiano) non sono mai state oggetto di un tale scrutinio da parte dei media (oltre che per il fatto che 20 anni fa i media erano meno presenti rispetto ad oggi).

-Papero

Duca XXI 17 giugno 2013 16:52  

Ho passato la tua peer-review, allora?

:-P

Anonimo 17 giugno 2013 19:38  

Ancora non me l'hanno detto mannaggia!!!

Punto alle 6 cifre!!!

:-D

Papero

Duca XXI 20 giugno 2013 08:43  

?!

No, ma io ho passato la tua peer-review?

Non mi è chiaro a cosa punti....

Marco Zanzi 20 giugno 2013 14:38  

A me e' chiarissimo: 666 666, ovvero il doppio del diavolo!

Duca XXI 20 giugno 2013 21:57  

che vi capiate, mi preoccupa assai...

For wayfarers | Per i viandanti

Duke's guests | Ospiti regolari

  © Free Blogger Templates Columnus by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP