Consigli vari

03/10/13

1. Non festeggiate la fine di Berlusconi, il ragazzo ha dimostrato di avere mille e più vite.
2. Tutto il gran rumore che è successo, NON è merito del PD a cui bisogna riconoscere una sola cosa: quel partito serve solo quando sta fermo e non fa niente.
3. In teoria dei giochi, in realtà ora il PdL è in una posizione di vantaggio. Ora Alfano potrà chiedere un atto di clemenza per Berlusconi ed il PD non potrà negarglielo altrimenti l'alleato si frantuma e l'equilibrio trovato va tutto all'aria. In teoria politica, è noto che chi ha forti tensioni interne di implosioni in realtà ha maggiore potere contrattuale perché se l'altro non lo aiuta si ritrova senza alleato. Se il PD non aiuta Alfano, il PD perde l'equilibrio.
4. Ora, un elemento chiave è la legge elettorale. Continuare a non farla, è la miglior garanzia per mantenere lo status quo. Non dimentichiamoci che ci sono voluti 15 giorni per inserire il pareggio di bilancio in Costituzione, mentre il Porcellum è ancora lì da anni... Chi non è stupido capisce che questa è una garanzia ottima per mantenere lo status quo.
5. Iniziamo a pensare a Napolitano come ad un pessimo Presidente della Repubblica, di gran lunga il peggiore che io ricordi con toni, modi e scelte che infangano tale istituzione. Un esempio qui.

...e comunque, viva il governissimo! viva le larghe intese! viva i giornali nazionali che unanimi appoggiano il governo, ma facendoci credere che gli alleati siano rivali! W il presidenzialismo alla Napolitano!

4 commenti:

Anonimo 3 ottobre 2013 15:06  

Che bello il punto 5! Lo ripeto invano da anni che Napolitano e' un pessimo, osceno presidente della repubblica che si porta sulle spalle la responsabilita' per le sciagure degli ultimi anni.

Il pasticcio monti, quello di bersani, e poi il governo farlocco PD-PDL...tutta farina del suo sacco. Per non parlare di telefonate, pressioni, dichiarazioni fuori dalla norma e della rielezione che lui stesso aveva sconfessato e dichiarato fuori dal solco costituzionale.

E meno male che i giornali dicono che e' un fine intenditore e tessitore di trame!!!

-Papero

Duca XXI 3 ottobre 2013 16:07  

Che dire... son d'accordissimo e mi preoccupa notare che ci sono alcuni amici comuni che paiono inapaci di comprendere tutto questo, al di là delle appartenenze partitiche.

Marco Zanzi 3 ottobre 2013 18:43  

1. Solo l'anagrafe lo fermerà davvero. Di conseguenza, potremmo trovarcelo attorno ancora per moooooooooooooolto tempo
2. Tanto rumore contro il governo, per avere un risultato a favore del governo. Di Letta ce ne son 2, e uno non parla da qualche mese. Si, quello che quando non parla agisce da sotto. C'entrerà qualcosa?
3. Guarda caso il congresso del PD è a dicembre. Ovvero ben dopo il 15 ottobre. Così facendo potrebbero votare l'atto di clemenza in parlamento, per poi avere Renzi che dal 16 ottobre dirà "ecco, è ora di mandare a casa la vecchia dirigenza del PD, guardate cosa hanno combinato!". Vincerà a man bassa il congresso e potrà dare la colpa di tutto ai comunisti che governavano prima. Che saranno pensionati in qualche ruolo di prestigio e redditizio poco conosciuto alle masse. Sarebbe una strategia degna di D'Alema....
4. La legge elettorale cambierà tra qualche anno, quando gli equilibri elettorali in termini di voti renderanno il porcellum insufficiente per riempire le poltrone a piacimento. A quel punto si inventeranno qualcosa di intermedio, tipo con un po' di seggi a nomina diretta e un po' a preferenze. E sarà un ennesimo papocchio per garantirsi un equilibrio prevedibile...
5. Napolitano fin dagli anni '60 ha avuto ruoli di "mostro apertura a tutti mettendo pezze qua e la" e di "esplorazione di possibili accordi con il nemicoamico", interpretati benissimo. Lo vedo in perfetta continuità, solo che se prima serviva per trovare accordi con altri gruppi ore dovrebbe essere il nostro maggior garante. Ruolo che necessita di ben altri requisiti.

Tanto parlare di presidenzialismo alla francese, e poi ecco come in realtà la stessa cosa si possa fare con le normative attuali. Basta un po' di sano qualunquismo da parte dell'elettorato e il gioco è fatto. Puoi pensare le regole più belle del mondo, ma se chi deve per primo chiederne il rispetto non lo fa non possono funzionare se non per sbaglio o inerzia. E comunque solo per un tempo limitato.

Duca XXI 5 ottobre 2013 10:29  

Il tuo punto 3 mi pare la chiave del ragionamento, lo faccio mio e ti ringrazio!

;-)

For wayfarers | Per i viandanti

Duke's guests | Ospiti regolari

  © Free Blogger Templates Columnus by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP