Elezioni surreali

30/09/14

Ci troviamo di fronte ad una situazione surreale che, se non fosse fatta in malafede, sarebbe un capolavoro dei giorni nostri. In queste domeniche si stanno svolgendo le elezioni provinciali 2014, trovate tutte le informazioni sul sito del Ministero dell'Interno (qui).

Già, perché le province esistono ancora, solo che invece di eleggerle i cittadini, le eleggono solo gli eletti comunali. Tutto il resto rimane uguale. C'è chi parla di pasticciaccio brutto ed ha ragione, io parlo di surrealismo in malafede. Surreale perché è un evento politico importante per l'Italia dalle 100 province, ma in malafede perché i giornali scelgono di oscurarle per due chiare ragioni.
- La prima è per far credere che le province siano state abolite, come promesso da più parti e mai mantenuto, ma guai a dire che l'attuale governo non si comporta come ha annunciato.
- La seconda è che queste elezioni sono l'epifania dell'alleanza centro-destra con il PD renziano spesso e volentieri alleato organicamente con alfaniani e berlusconiani.

Ovviamente, di queste elezioni non bisogna parlare e sono eretico io che me ne preoccupo, se non fosse che sono uno dei due livelli amministrativi fondamentali, che c'è la novità delle città metropolitane e che politicamente ci sono tantissime alleanze secondo alcuni inedite (per esempio, in alcune città PD e SEL vanno ancora assieme!). 

2 commenti:

Anonimo 3 ottobre 2014 16:48  

...stiamo insomma passando dai sogni di Grande Germania alla realta' di piccola europa...

:-(

-Papero

Duca XXI 5 ottobre 2014 15:17  

Dire un'Italia molto provinciale...

For wayfarers | Per i viandanti

Duke's guests | Ospiti regolari

  © Free Blogger Templates Columnus by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP