Mi hanno sostanzialmente convinto

29/11/15

Già ero critico su Pisapia, ora mi stanno convincendo a non votare né alle primarie né alle comunali. Al di là che non so se un AIRE può votare alle comunali, l'idea che si scelga Sala come successore di Pisapia significa rinnegare completamente quell'esperienza, l'ideale iniziale e la pur modesta realizzazione amministrativa. La parte che dovrebbe rappresentarmi non solo ha deciso di sostenere non nome che non sosterrei mai, ma si ostina a fare una battaglia in difensiva contro un alleato che tanto ha già deciso per Sala e, peggio, un alleato che li ha già traditi e sbeffeggiati a Roma (Campidoglio e Palazzo Chigi), in Sicilia e Campania. Pisapia era l'idea di portare avanti una Sinistra municipale, anche a costo di far compromessi con un centro compromesso. Qui invece si gioca di retroguardia sperando che qualche candidatura di bandiera permetta comunque di non essere esclusi dagli assessorati. Non ci siamo proprio.
Sia chiaro: non ho niente di personale contro Sala, semplicemente lo trovo incompatibile con la mia idea di Sindaco di Milano. Sarà una brava persona, ma il progetto politico con cui nasce la sua candidatura è antitetico rispetto a quello di Pisapia, che invece mi rappresentava.
Il mio problema più grosso è che chi dovrebbe rappresentarmi non capisce che li stanno pigliando a pesci in faccia. Come si può essere alleati con chi spinge in questo modo per Sala? E non stiamo parlando delle dinamiche nazionali che ho capito che non siete in grado di collegarle (come se il Sindaco di Milano non avesse valore nazionale...).
Che fare? Bah, credo proprio che non voterò alle primarie ed alle elezioni se dovessi votare, butterei via il voto su qualche listarella indipendente o magari considererei il M5S, che non mi piace ma pur di non darla vinta a 'sti qua. Però visto come sta messo il M5S a Milano sarebbe una scelta abbastanza irresponsabile, ma non è che stare con chi vuole Sala sia tanto meglio.

2 commenti:

Anonimo 1 dicembre 2015 20:57  

...non penso che da AIRE tu possa votare per le comunali perche' hai una residenza fuori dal comune di Milano, no?

Ma anche io non sono sicuro...l'AIRE e' un calderone in cui c'e' di tutto e io francamente non ho ancora capito a cosa serva.

-Papero

Duca XXI 3 dicembre 2015 15:34  

L'AIRE è un'anagrafe degli italiani all'estero, per cui io formalmente sono registrato al Comune di Milano nel registro separato AIRE. A me han detto che posso tornare a votare a per il Comune di Milano a mie spese e nel mio seggio (=no voto dall'estero). Non sono però per nulla sicuro che questa voce corrisponda a realtà.

Al di là della vicenda amministrativa, però, ce n'è una più sostanziale e cioé che non vedo chi dovrebbe meritare il mio voto.

For wayfarers | Per i viandanti

Duke's guests | Ospiti regolari

  © Free Blogger Templates Columnus by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP