ai miei compagni

19/02/16

Chi si dichiara di Sinistra oggi é molto attivo per le vicende delle unioni civili che, soprattutto con Vendola, sono diventate bandiera della sinistra italiana. Bene, sono d’accordo anche se non sono per nulla convinto che la Cirinnà sia una buona legge: la prima parte e’ molto molto debole, un minimo riconoscimento civile, mentre la seconda parte pare inquietante come ben descritto qui.

Sono però infastidito perché quegli stessi valori avrebbero dovuto infiammare le stesse persone anche quando ci si é alleati con Berlusconi e si sono messi al governo nomi come Alfano, Schifani, Formigoni, Albertini, Lupi, Cicchitto... quando si sono tolte le tasse sui ricchi, quando governi ritenuti “amici” hanno tagliato sanità e istruzione, quando si é autorizzata la devastazione del territorio, quando si sono candidati i responsabili di disastri ambientali o personaggi notamente coinvolti in affari mafiosi. Hanno tolto i diritti dei lavoratori che ora possono essere licenziati senza giusta causa e hanno degradato i diritti di chi aveva un contratto a tempo determinato, ma niente, tutti silenti. Ora trovo molto preoccupante il divario fra la grande mobilitazione per questa legge e l’inquietante silenzio sullo smantellamento della Costituzione.


Va bene difendere i diritti civili, ma non si possono dimenticare i diritti politici, sociali e la dignità del lavoro. Bisogna rifletterci perché se la Sinistra é ridotta ai diritti per gli omosessuali allora diventa veramente poca cosa e raccoglie giusto le percentuali di SEL... 

3 commenti:

Marco Zanzi 19 febbraio 2016 17:51  

E si osservi la finezza del "compagni" con la "c" minuscola

Anonimo 19 febbraio 2016 18:09  

beh tra poco diventa 'hompagno...

Un po' di c aspirata (alla fiorentina) e non si sente piu'! Passa subito!

:-p

-Papero

Duca XXI 19 febbraio 2016 18:19  

chapeau!

For wayfarers | Per i viandanti

Duke's guests | Ospiti regolari

  © Free Blogger Templates Columnus by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP