continuiamo l'analisi, ma per favore correggiamo almeno gli errori grossolani

16/04/08

L'analisi del voto è personale, ma per favore almeno impariamo a leggere i dati. NON E' VERO CHE LA LEGA HA PORTATO VIA I VOTI A RIFONDAZIONE. Questa è una palla clamorosa lanciata per marcare il successo della Lega e gettare sale sulle ferite dalla SA, ma è falso e ne spiego le ragioni:

1. chiunque viva in Lombardia, sa benissimo che gli operai del Nord votano Lega, ma questo accade già da anni. Studi attenti - tra l'altro, anche quelli promossi dai Sindacati stessi e riportati stamattina dal segretario della FIOM-CGIL - dimostrano che ciò avviene almeno dal 2001, il problema è che forse di questa scissione (iscritti al sindacato, ma leghisti nell'urna) Rifondazione se ne accorge solo ora e nella maniera per lei più disastrosa.

2. Smettiamola di leggere i voti percentuali!!!!!
Quelli servono SOLO per allocare i seggi. Per capire le tendenze di voto bisogna guardare i voti assoluti e si vedrà che certi conti non tornano. Il PdL non ha preso i voti di AN+FI, almeno non nelle regioni del Nord, e visto che è dimostrato che gli elettori di FI sono più stabili di quelli di AN(d'altronde, chi ha votato Silvio ieri non si capisce perché non dovrebbe rivotarlo direttamente oggi) e che quest'ultima (AN) ha effettuato scelte "almeno" azzardate che l'hanno portata de facto a farsi fagocitare da FI: mi viene anche più ragionevole affermare che la Lega abbia attinto da quel bacino con cui condivide molte tematiche dalla sicurezza alla lotta all'immigrazione e non da quello della Sinistra Arcobaleno. Anche perché l'elettorato di Rifondazione non cambierebbe così radicalmente collocamento.

In generale, rimango della mia idea che FI abbia guadagnato una quota di voti ex-UDC, che Casini abbia "rubato" una fetta di voti dell'ex-Margherita (voto Casini che è fuori dalla CdL perché di votare assieme agli ex-PCI non mi va giù!) più il piccolo ma concentrato elettorato di Mastella. I voti persi della SA (dal 10% al 3%) sono passati in parte al PD e molti all'astensionismo (è Beppe Grillo e la sua antipolitica che li ha danneggiati, il senso di delusione montante rispetto alle aspettative per il Governo Prodi del 2006). Così i conti, seppur spannometrici, tornano ed hanno più senso.
Si consideri, inoltre, che bisognerebbe confrontare i dati delle elezioni 2008 anche con quelli del 2001 e si capirebbe perché buona parte del 7% dei voti del PRC2006 erano di gente che voleva portare Prodi "un po' più a Sinistra" (oltre alla quota fissa di Rifondaroli). Discorso analogo per i Verdi o la RnP. Allo stesso modo, quella quota è rientrata nel PD questa volta.

Questa è un'analisi personale, sottolineo però che la voce diffusa che "la Lega ha preso i voti di Rifondazione" è falsa e tendenziosa montata per diffondere l'idea della vittoria sulla pelle della sconfitta più evidente e nascondere che c'è anche un signore che è vincitore/non-vincitore tale Gianfranco Fini. Questo non significa che la sconfitta della SA non sia grave (da alcuni auspicata, da altri giudicata devastante), ma che bisogna guardare con una certa obiettività i dati. La Lega ha sfondato a spese di AN, ma dirlo in giro è scomodo e da più soddisfazione dire di aver vinto contro avversarsi comunisti e non contro alleati.

Leggo in giro tantissime altre parole, giudizi, polemiche, strumentalizzazioni su queste elezioni, ma non aggiungerò altro a quanto già scritto se non che provo profondissima tristezza per il voto in Friuli. Illy s'è dimostrato un eccellente Governatore facendo giocare al Friuli un ruolo internazionale di primo piano e cucendo un'eccellente rete con territori cruciali come la Slovenia dalla cui collaborazione l'Italia ha tutto da guadagnare. Illy, purtroppo, è stato travolto dalla vittoria di Berlusconi&co.

Messico e nuvole...

5 commenti:

Viciuos 83 17 aprile 2008 00:31  

d'accordo con te sui voti della lega strappati in gran parte ad an.. ma resto dell'idea che più d'un elettore (d'opinione) di rifo abbia votato lega..

detto questo continuo a provare un certo disgusto per la tua saccenza, giudizio per altro da me già espresso sul blog di pier.

saluti

Duca 17 aprile 2008 08:49  

Tralascio gli insulti, trovo interessante quello che dici sul travaso di voti da Rifo alla Lega, permettimi di dire che la mia idea è che questo sia già avvenuto da tempo e che la colpa di Rifo è proprio quella di essersene accorta con un certo ritardo e solo quando ormai questo travaso è irreversibile.

Marco 17 aprile 2008 14:26  

Da conti grossolani la Lega ha preso 4-500mila voti a SA (non a prc). Il dato storico che tu citi (è da mò che gli operai votano lega) serve solo a dimostrare che l'affermazione è peregrina, ma non a confutarla.

Secondo me siamo in presenza di un elettorato popolare che quando vota a sinistra vota i partiti oggi (pardon, ieri) in SA e quando sceglie la destra vota lega

Pietro_d 17 aprile 2008 17:19  

Sul passaggio di voti SA-Lega non sono così d'accordo con te... è vero che gli operai votano lega da decenni, ma non penso che i voti si spostino comunque come del liquido in vasi fra loro comunicanti. Le dinamiche dei voti sono strane e impazziscono. Certo io nel mio post ho esagerato nel dire ce da SA a Lega... ma era solo una piccola semplificazione. infatti credo anche io che i voti della SA, abbiano subito diversi percosi, dall'astensionismo ai voti a Di Pietro, qualcuno anche a noi (ma ci sono anche quelli del PD che hanno votato SA al senato ad esempio, e fra i blogger ne ho trovati troppi che si sono fatti fregare da quella diceria...) Credo comunque che un pezzo significativo dei voti di SA sia passato alla Lega, anche perché escluso noi che siamo un po' politicizzati, la massa non segue regole ben precise!

Maxim 17 aprile 2008 17:52  

e questa volta sono d'accordo con te, parola per parola. vedi che, quando vuoi...

per quel (poco) che ne so, illy è stato sicuramente un buon governatore. bene. adesso speriamo che sia bravo anche tondo. se no poi il voto lo punirà. anche ghigo in piemonte era stato bravo, e mi ricordo perfettamente che nell'esaltazione delle regionali del 2005 - una caporetto del centrodestra, che rimarrà epocale - tu esaltasti ancora di più la vittoria di mercedes bresso come un grande trionfo (visto che l'avversario era valente). non ci si sarebbe dovuti crucciare anche il quell'occasione, o esaltarsi anche con tondo-illy?

For wayfarers | Per i viandanti

Duke's guests | Ospiti regolari

  © Free Blogger Templates Columnus by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP