dpdpd: delle primarie del partitodemocratico

09/07/09

Bersani ha già vinto le primarie e questo non è bene per il pd.

Bersani ha già vinto le primarie perché con lui si è schierata tutta la gerontocrazia baronale del PD, i Signori del PartitoDemocratico hanno scelto il più giovane tra loro e l'hanno incoronato re, contro quella fazione che crede che il centro-sinistra sia superato, contro quella fazione che vuole il nuovo, contro quella fazione che, obiettivamente, da Veltroni in poi ha perduto. I dalemiani impongono un centro-sinistra col trattino, abbandonando quel sogno di un partito democratico che superasse, fondendo, le tradizioni riformiste italiane.

Sono personalmente deluso da Letta che legittima questo partito col trattino, mentre apprezzo molto di più Fassino e Franceschini che accettano la sconfitta a testa, combattendo un congresso in cui sono destinati a perdere.

Marino sarà una significativa minoranza, ma non vincerà perché le baronìe dalemiane hanno deciso di limitarlo. Tuttavia, servirà per portare vicino al partito una minoranza che altrimenti non voterebbe. Ma Marino, partendo dalla laicità, si candida a essere minoranza, fa un discorso che non può essere maggioritario. Franceschini mi piace, ma non sembra avere la stoffa da segretario del PD.

Non ho deciso ancora cosa votare, credo si intuisca una mia simpatia per Franceschini, probabilmente perché sto sempre dalla parte della minoranza. Non amo affatto Bersani per le sue "simpatie" cielline e perché sostenuto da baronie politiche che da 15 anni ormai attuano strategie perdenti (D'Alema? Intelligente politicamente, ma non socio-politicamente).
Manca una Sinistra del Nord, manca una Sinistra che provenga seriamente dalle regioni-locomotiva dell'Italia.

Sto pensando seriamente di candidarmi alle primarie per le regionali del 2009. Non credo che lo farò perché non sarebbe saggio, sarebbe una sparata e non credo avrei sufficienti supporti né che sarei sufficientemente in grado. Anche se sono convinto che il PD lombardo possa rinascere grazie al cattocomunismo ambrosiano, credo sarebbe più divertente giocare le primarie per le comunali di Milano. Tuttavia, credo che se si vuole qualcosa di efficace si debba agire su un progetto comunicativo-mediatico, almeno a livello regionale, piuttosto che congressuale-di primarie. Non accetto più di assistere spettatore a questo gioco, il grande problema è come essere protagonisti in una maniera efficace.

1 commenti:

Maxim 9 luglio 2009 14:43  

in riferimento alla tua ultima frase: non potrei essere più d'accordo. solo, è dannatamente difficile, o almeno lo è stato per me. ma tu almeno non dovresti nasconderti...

For wayfarers | Per i viandanti

Duke's guests | Ospiti regolari

  © Free Blogger Templates Columnus by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP