Schumpeterianesimo

16/09/11

Ogni crisi, ogni rottura, ogni fallimento genera innovazioni radicali, quelle vere e più interessanti. Per questo Schumpeter diceva che le crisi non erano affatto negative.

Ho letto oggi un interessante articolo che parlava di una dottoressa che, insoddisfatta dalla sua professione di medicina tradizionale, durante la "pausa" per il parto del primo figlio si ferma. Riflette. Accetta consigli e cambia e si lancia nell'omeopatia trovando maggiori soddisfazioni.

Bene, ecco che la crisi è occasione di riflessione e rilancio attraverso la messa in discussione di quanto si dava per acquisito: lo invoco spesso per i mercati finanziari, lo invocavo per lo scola-mento che mi ha preso riguardo alla Chiesa (soprattutto italica).

Ecco la necessità, dunque, di riprendere il viaggio e rimettersi in cammino. In fondo, quella schumpeteriana è una prospettiva con cui guardare alle cose, degna della grande filosofia orientale.

Dunque, si parta.

7 commenti:

Anonimo 16 settembre 2011 17:00  

Parti pure tu, e ti congiungi al coro di noi gia' partiti?

papero

Duca XXI 16 settembre 2011 17:24  

non appena ci riesco.

Anonimo 19 settembre 2011 22:44  

un papero-profeta??!? :P
m.

Duca XXI 19 settembre 2011 23:04  

Il papero è la via, il papero è la virtù!

Anonimo 20 settembre 2011 01:18  

Solo il meglio, per lo Duca mio!

;)

Papero

Anonimo 20 settembre 2011 01:18  

Solo il meglio, per lo Duca mio!

;)

Papero

Duca XXI 20 settembre 2011 21:58  

Il papero è il vicino di casa che tutti vorremmo!

For wayfarers | Per i viandanti

Duke's guests | Ospiti regolari

  © Free Blogger Templates Columnus by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP